Celebrazioni per i 40 anni del Liceo di Foglianise

di Filomena Boscaino.

Devo constatare con rammarico che, come al solito, ci facciamo sfuggire l’occasione di argomentare nel rispetto dei fatti come realmente accaduti, ma soprattutto delle persone che si sono impegnate, sia come rappresentanti delle Istituzioni sia personalmente, perché il Liceo Scientifico di Foglianise fosse una realtà per il nostro territorio.
Il rispetto dell’onestà storica impone di ricordare che ad inoltrare la richiesta per l’istituzione del Liceo Scientifico all’Onorevole Misasi, allora Ministro della Pubblica Istruzione, è stato il Sindaco di Foglianise Mario Boscaino, appoggiato dai parlamentari della Democrazia Cristiana De Mita, Bianco e Sullo.
Sicuramente non è stata cosa facile convincere il Ministro della opportunità di aprire una nuova scuola, un Liceo Scientifico, in un paesino a vocazione agricola che contava poche anime a 13 Km di distanza da Benevento, dove l’offerta formativa era già pienamente soddisfatta.
Non è stata cosa facile convincere gli amministratori ai vari livelli, comunale e provinciale, che un liceo sarebbe stata una grossa opportunità per i giovani del nostro paesello e di tutta la valle.
Non è stato facile neanche convincere i genitori dei primi ragazzi iscritti al Liceo di fidarsi del suo progetto culturale.
Il suo impegno in questa battaglia non è stato solo istituzionale di un Sindaco per la sua città ma anche e soprattutto personale perché, per raggiungere il numero di iscritti minimo per la formazione di una classe, ha addirittura pagato di sua tasca le tasse di iscrizione di chi in quel momento non poteva permettersi di andare fino a Benevento (spero che qualcuno se lo ricordi).
Non per polemizzare, sarebbe a questo punto inutile, ma chi si occupa di organizzare eventi come questo e magari di proporre anche una pubblicazione celebrativa non può omettere la verità storica dei fatti.
Con molto disappunto, nei tantissimi interventi su Facebook ho letto dei commenti che criticavano negativamente questa Istituzione Scolastica senza tener presente che in una realtà territoriale come quella di Foglianise, meglio della Valle Vitulanese, il Liceo era ed è una enorme risorsa da difendere e valorizzare.
Vorrei ricordare a queste persone che molti diplomati del Liceo Scientifico di Foglianise sono oggi stimati professionisti in diversi campi, occupando anche posti di elevata responsabilità, e che l’alternativa di un’altra scuola, più consona alle loro aspettative culturali, c’era a pochi kilometri. Ma questa è un’altra storia.

Annunci

13 thoughts on “Celebrazioni per i 40 anni del Liceo di Foglianise

  1. credo che l’emblema di cosa sia Foglianise oggi,è dato dall’ex alunno che dichiara “teniti sempe che dice………….”

    Non mi sembra affatto che qualcuno abbia avuto da ridire …. c’è solo qualcuno che ha ricostruito la storia del Liceo Scientifico di Foglianise in maniera più esatta e soprattutto senza ‘vincoli’, come peraltro pubblicato sul Sannio di ieri.

    Probabilmente chi ha organizzato questo evento era troppo distratto dal rendere omaggio ai soliti … ignoti!!!

    E’ come se, nel corso delle celebrazioni per l’invenzione della radio, si ci dimenticasse di menzionare Guglielmo Marconi ………

    Ma i foglianesari (anche quelli acquisiti) ormai sono così, a loro non importa conoscere la storia …. a loro importa solo il ‘presente’!

    Mi piace

  2. il presente……e il futuro….
    il passato è giusto lasciarlo agli storici come voi, che lo ricostruite in modo esatto, e senza vincoli, e rendendo omaggio ai grandi, e veri protagonisti del passato.
    Magari fategli una statua, o fate un referendum nazionale per intitolargli il liceo.
    Cosi’ sara’ ricordato per l’eternita’…
    E nessuno potra’ mai dimenticare……
    Io penso che sia solo da apprezzare chi si sia impegnato in questa iniziativa, dando a tutti la possibilita’ di interagire, intervenire, contribuire all’evento….
    La realta’, la verita’, è che chi guarda dall’alto in basso, interviene solo se chiamato in causa, con le giuste onorificenze, pronto poi a scagliare pietre, se non viene messa in risalto la loro posizione superiore…
    Avreste avuto tutto il tempo, e i modi, per mettere in evidenza la vostra cara verita’ storica…
    Come hanno fatto tutti….
    Con semplicita’, serenita’, e magari un pizzico di umilta’….
    Ma l’umilta’ non si compra…

    Mi piace

  3. era così o ex alunno o come altro ti fai chiamare nascosto dietro un nick name- ti ha risposto bene ma che bel paese- qui nessuno vuole meriti o medaglie e tantomeno statue, ma si è evidenziato che in un libro che racconta la storia del liceo manca la parte dedicata all’origine dell’ Istituto. Parlare poi di umiltà non credo sia il caso, specialmente nascosto come fai tu. Chi ha espresso delle critiche ha messo nome e cognome altro che superiorità, parlerei di dignità che a quelli come te manca da sempre !!!!

    Mi piace

  4. A “ex alunno”:
    L’italiano è una lingua semplice e comprensibile per i più che abitano questo Paese, rileggi l’articolo forse ti è sfuggito qualcosa!
    A proposito di umiltà, mi pare che la persona che tu stai citando impropriamente neanche è intervenuto nelle discussioni per cui penso che ti abbia dato lezione di umiltà estrema. Forse tu per umiltà intendi annullamento delle personalità o non possibilità di replica?

    Mi piace

  5. sinceramente caro ex alunno leggo e rileggo … ma mica ho capito cosa vuoi dire? boooohhhhhhh!!!

    è stata organizzata una manifestazione … chi l’ha organizzata ha fatto una piccola ‘gaffe’ tralasciando particolari importanti della ‘creatura’ Liceo Scientifico.

    tutto qua … mica si è detto che non è da apprezzare chi ha organizzato il tutto? Magari con più attenzione si sarebbe potuto organizzare il tutto meglio ….

    poi quando hai un pò di tempo mi spieghi cosa c’entra la semplicita’, serenita’, e l’umilta’ con quello che è stato detto!!!!

    ah poveri noi ………

    Mi piace

  6. Che dire….
    forse che la “Memoria” è fondamentale nella costruzione dell’identità di un popolo?

    Ma è anche vero che come diceva un certo Oscar Wilde “Mai discutere con un idiota… ti trascina al suo livello e ti batte con l’esperienza”

    Mi piace

  7. ho trovato il tempo per spiegarti semplicemente il mio pensiero.Semplice….semplicissimo…sarebbe stato scrivere e dire a tempo debito, quello che state scrivendo e dicendo ora.
    Fatto…soddisfatto???

    Mi piace

  8. a tempo debito?

    qual’è il tempo debito per ‘introfularsi’ nell’organizzazione di un evento?

    per favore me lo spieghi?

    tu conoscevi per filo e per segno tutta la scaletta della ‘3 giorni’?

    io no e sinceramente la cosa non mi interessava neanche!!!

    Quando si organizzano questi eventi si ci fida dell’operato delle persone, della loro ‘cultura’ e del loro cercare di consegnare ai cittadini un ‘prodotto’ giusto e reale …. quando si sbaglia però è giusto sottolinearlo, così la prossima volta si migliora!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...