Università del Sannio in stato di agitazione. I docenti: “tagli insostenibili”

di Associazione UningSannio.

Il disegno di legge “Gelmini” (Ddl 1905) e la manovra correttiva finanziaria 2010 hanno creato disappunto all’interno degli atenei, inducendo i docenti ed i ricercatori in uno stato di agitazione. Già nei mesi passati, l’ateneo Sannita ha fatto presente il proprio dissenso manifestando contro quanto si preannunciava senza ottenere risultati. Lo scorso 15 Giugno, dopo l’assemblea dei docenti e dei ricercatori della Facoltà di Ingegneria dell’Università del Sannio, in stretta collaborazione con le Facoltà di Ingegneria delle Università “Parthenope” di Napoli e di Cassino, hanno deciso di protestare interrompendo le attività didattiche per una settimana, irremovibili nel caso la situazione permanesse immutata.
Ricercatori e docenti affermano che i tagli ci sono e sono troppi. L’università italiana, nell’ultimo decennio, è stata vittima di continue riforme, adeguamenti e cambiamenti, che hanno portato solo problemi. E’ possibile che i piani fossero inattuabili e prematuri per la società italiana. Nonostante ciò, Unisannio ha lottato per sopravvivere: ulteriori tagli, a risorse già irrisorie, sarebbero davvero insostenibili.
Oggi, 23 Giugno, nell’aula G12 del Palazzo Giannone, alle ore 10:00, si è tenuta un’ulteriore assemblea che ha visto il confronto tra docenti e studenti. Tale assemblea ha avuto come obiettivo quello di coinvolgere in maggior misura il popolo universitario, in modo che la protesta non esternasse unicamente il dissenso di una classe di lavoratori, ma di un’intera istituzione universitaria.
Ancora una volta giornali e televisioni, anche locali, non hanno dato visibilità alla protesta.
Al seguente link il video dell’incontro dei docenti con gli studenti, realizzato dalla web-tv NTR24.

VIDEO

Annunci

One thought on “Università del Sannio in stato di agitazione. I docenti: “tagli insostenibili”

  1. L’importante è sapere Belen che fa con Corona mica se studenti e docenti protestano per una proposta di legge che metterà in ginocchio le università.
    I tagli a scuola e università sono giusti! Mica la gente deve pensare… deve solo ubbidire.. e in silenzio.

    P.S. Andate a consultare il manifesto della P2

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...