Festa del grano 2010: i monumenti abruzzesi com’erano. Nell’auspicio che tornino come prima

da Il Quaderno.

È l’evento dell’estate. Sul calendario, il 16 agosto. Nella Valle Vitulanese, il polo d’attrazione delle famiglie e non solo. Sono San Rocco e i carri di grano le anime dell’appuntamento. Da contorno, una tradizione ben radicata nel cuore della gente. Con qualche miglioria qua e là, nel corso degli anni e un attaccamento viscerale da parte dei diretti artefici. La Festa del Grano impegna la popolazione tutta. D’altronde, i carri sono il frutto di una pazienza certosina. Ma cementano anche il senso di appartenza alla comunità di Foglianise: un “come sono” che parte da un “come eravamo”, insomma.
Il Quaderno ha scambiato due chiacchiere con il sindaco di Foglianise, Giovanni Mastrocinque. “Ogni anno, il Comitato – ha spiegato il primo cittadino – sceglie una regione. Negli anni scorsi, i prescelti sono stati il Lazio, la Toscana, la Sicilia. Quest’anno, invece, tocca ad Abruzzo e Molise. I monumenti delle zone colpite dal terremoto saranno, ovviamente raffigurati nel loro stato precedente il sisma. Ci auguriamo che, dopo essere stati distrutti, siano ricostruiti proprio così come erano. La festa si svolgerà secondo il consueto, eccetto una novità: ci sarà, quasi sicuramente, una diretta su Sky. Mentre con i cantanti – ha sottolineato il sindaco -, siamo ancora in trattativa. Le autorità aquilane ci hanno promesso che interverranno alla manifestazione. Invece, gli autori dei carri sono già all’opera, per quel che riguarda le strutture dei monumenti del Molise”. Circa l’Abruzzo, Mastrocinque ha dichiarato, nella conferenza-stampa del 12 maggio, tenutasi a L’Aquila: “Dopo averlo fatto con il Molise, abbiamo inteso stringere un gemellaggio anche con l’Abruzzo, terra dotata di numerose bellezze. Per questo, oltre alla basilica di Collemaggio, saranno presenti alla Festa del Grano anche la cattedrale di Teramo, gli edifici barocchi di Chieti e numerose immagini di luoghi ed edifici di Pescara”.
D’altronde, alla motivazione prettamente turistica di scelta della regione, per esaltare con la preziosa arte dell’intreccio della paglia, la bellezza e la storia dei tanti monumenti nazionali, quest’anno si aggiungono sentimenti di solidarietà e fratellanza per un popolo che è stato duramente provato dal sisma del 6 aprile 2009. “Spero – ha ancora affermato il sindaco – che i maestri della paglia riescano ad evidenziare, con le loro opere, l’identità e l’anima di questo popolo fiero e coraggioso che trova nelle proprie radici la forza e l’orgoglio per ricominciare”. Gemellaggio, dunque, con la città dell’Aquila, ma anche con la Regione del Molise. Il 15 marzo, c’è stata la conferenza-stampa di presentazione per l’accordo con l’altro protagonista della Festa di quest’anno. Non è un caso che anche il Molise possa vantare una tradizione simile a quella foglianisara. “Esiste – ha ricordato, in occasione della conferenza stampa, il presidente della Regione Molise, Angelo Michele Iorio -, una lunga e importante tradizione riguardante la Festa del Grano, basti pensare alla manifestazione di Sant’Anna a Jelsi e ai suoi artistici carri. Tradizione che in qualche modo trova riscontro anche in quella di Foglianise. Due kermesse che vedono il coinvolgimento diretto di centinaia di persone nella realizzazione di opere figurative e monumentali di grosso valore artistico”. Nel paesino sannita, “quella del grano – ha raccontato Mastrocinque, in una passata chiacchierata col Quaderno -, è una festa che aggrega tutti e per la quale tutti lavorano. È un modo come un altro per stare insieme e trascorrere del tempo con altri. Non riuscirei a immaginare il paese senza la sua tradizione”. Foglianise senza i suoi carri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...