La costruzione della Cappella in Giovanni Viglione. Intervista al prof. Giuseppe Iannuzzi

di Nicola Mastrocinque

per Chiesa informa.

In Giovanni Viglione, nel territorio di Foglianise, il contadino Giuseppe Iannuzzi edifica una cappella alla Madonna di Montevergine. Il tempio mariano viene benedetto e aperto al culto il 27 aprile 1924, con una celebrazione eucaristica, officiata dal Parroco Gioacchino Pedicini (1883-1980), Vescovo di Ariano prima e successivamente di Avellino. Il nipote, il prof. Giuseppe Iannuzzi, custode della tradizione mariana, trasmessa dal nonno, ha rilasciato un’intervista, per Chiesa Informa.

Come si diffonde il culto della Madonna di Montevergine nella località Giovanni Viglione?
Il culto mariano della Madonna di Montevergine alla contrada Giovanni Viglione di Foglianise ha origine dai colloqui notturni con la Madonna. Si racconta che, durante la notte nelle trincee dell’Adamello, la notte Giuseppe ricevesse dalla Madonna indicazioni per la costruzione di una Chiesa. In realtà gli abitanti della zona erano tutti portatori della cultura e della devozione mariana.

Perché il contadino Giuseppe Iannuzzi costruisce una cappella alla Madre del Signore, venerata nella comunità di Foglianise?
L’iniziativa di costruire la cappella non matura spontaneamente nell’animo di Giuseppe. In realtà è la Madonna stessa a dare indicazioni. Dal racconto che Giuseppe affidò al nipote si scopre che, in trincea, in attesa dell’ordine per andare all’attacco, davanti agli occhi appesantiti dal sonno quasi ogni notte la Madonna di Montevergine faceva compagnia al combattente. Nei colloqui l’ordine era sempre lo stesso: costruire oltre il roveto nel punto dove l’antica Via Latina incrocia la mulattiera Torre Matteo una chiesa per consentire ai viandanti di fermarsi o di volgere almeno lo sguardo e recitare l’Ave Maria.

Quali difficoltà di natura economica incontra il fondatore della cappella, per lasciare ai posteri il segno eloquente della sua devozione?
Terminata la prima guerra mondiale i combattenti fecero ritorno a casa, ma le terre che nel frattempo erano state condotte dalle donne, erano quasi inaridite. Per rimetterle in produzione occorreva molta manodopera. Gli introiti appena sufficienti non lasciavano spazio per la costruzione. Con la manodopera gratuita offerta da tutte le donne della famiglie, nei campi furono raccolte le pietre occorrenti perla struttura. Terminata la parte esterna, sempre su segnalazione della Madonna una parte dei fondi furono resi disponibili dal socio di riferimento dell’allora banca di San Menna in Vitulano. Anzi quando Giuseppe tornò a Vitulano per estinguere il prestito ebbe la gradita sorpresa di non dover restituire la somma per concludere la cappella.

In che cosa si differenzia il culto alla Madonna di Montevergine dalla società a struttura semplice a quella più complessa nel tessuto socio-culturale, nel contesto locale?
La cappella di Montevergine alla contrada Giovanni Viglione, per la sua posizione geografica ad angolo retto con il Partenio, sin dai primi anni è stata considerata un santuario per la gente che per vari motivi non poteva recarsi in pellegrinaggio a Montevergine. I pellegrinaggi provenienti da Campoli, da Tocco Caudio, da Torrecuso terminavano sul piccolo sagrato della chiesa. La gente in ginocchio raggiungeva l’altare per pregare in profondo silenzio. Al termine del saluto si elevavano gli stessi canti che risuonano sul Partenio. Oggi non vi sono pellegrinaggi ma la gente con i propri mezzi continua ad affluire alla cappella per una giornata di preghiera. Le funzioni religiose che da qualche anno per tutto il mese di settembre si celebrano a tarda sera soddisfano il bisogno della gente di chiudere la giornata sotto lo sguardo della Madonna Bruna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...