Mastrocinque: «Non paghiamo i disavanzi degli altri»

di Gabriele Pastore

per Il Sannio Quotidiano.

Ripiano disavanzo Consorzio Smaltimento Rifiuti Bn1. Nel consiglio comunale di mercoledì sera a Foglianise è stato il punto sul quale il sindaco Giovanni Mastrocinque ha cercato di fare chiarezza indicando ai presenti le posizioni sue e dell’intera amministrazione. C’è stata una ferma contestazione alle quote poste a carico del comune di Foglianise. “Visto che noi abbiamo regolarmente pagato le quote – ha tenuto a chiare il sindaco – non siamo in grado di pagare i disavanzi delle amministrazioni inadempienti”. È un tema caldo per Mastrocinque che ha assunto il tema rifiuti a cavallo di battaglia di questa legislatura che a mesi volgerà al termine e che ha visto la fascia tricolore di Foglianise ergersi a palatino di una lotta contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti con azioni mirate come la raccolta differenziata porta a porta e la recente inaugurazione e prossima apertura pubblica dell’ecocentro di via Serradocile. Il primo cittadino del paese alle pendici del monte Caruso è veramente indispettito da questa vicenda, tanto che già in occasione del convegno per l’inaugurazione dell’isola ecologica alla presenza dell’on. Luca Colasanto, dell’on. Nunzia De Girolamo e dell’assessore provinciale Gianluca Aceto aveva lamentato questa situazione appellandosi ad un loro intervento. “Se ripenso che il servizio della raccolta differenziata doveva essere effettuata ed organizzata dall’ambito Bn1 mi vengono ancora i brividi” affermava in quella circostanza. Per poi aggiungere: “Pensate, oltre ai ritardi realizzativi ed organizzativi, in tale ambito si è anche sforato il bilancio economico per cui, il Presidente, con una lettera ufficiale, ha chiesto anche a noi di contribuire a sanare il disavanzo”. Ribadendo la ferma volontà di approfondire la questione nel primo consiglio comunale organizzato. Ed è proprio quanto ha fatto l’altro ieri sera dove ha con fermezza espresso l’intenzione di “non voler avere rapporti con il suddetto consorzio: abbiamo pagato le quote associative, solo perché la regione ci ha inseriti in tale ambito. La nostra organizzazione sta funzionando in modo più che soddisfacente, ma non ci vogliamo fermare qui”. E sempre in merito al pagamento dei disavanzi ha chiarito di volersi tutelare, qualora ce ne fosse la necessità, insieme agli altri comuni “in regola”, per vie legali. Un punto sul quale c’è stata l’astensione dei due esponenti Pd Antonio Mastrocinque e Cosimo Cairella mentre dalla minoranza un voto di approvazione è partito dall’unico esponente presente della lista “Andare oltre” Tommaso Boscaino. Si è poi parlato di variazioni di bilancio con la presenza della relazione del Revisore dei conti dott.ssa Maria Teresa Pacelli e lo stanziamento di alcuni fondi per le istituzioni scolastiche. Intanto, con l’ultima seduta consiliare è volto al termine anche il mandato dell’ufficio staff del sindaco per Barbara De Filippo, Concetta De Filippo e Michela Pedicini per le quali il sindaco ha avuto parole di elogio e di ringraziamento per il valido aiuto e la collaborazione mostrata in questi mesi.

Annunci

One thought on “Mastrocinque: «Non paghiamo i disavanzi degli altri»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...