Il commento dei Sindaci sul nuovo Collegio Unico della Valle Vitulanese. Antimo Papa: “Finalmente entriamo a far parte della realtà che ci appartiene”

di Antonio Caporaso

per Il Sannio Quotidiano.

Il primo cittadino, Antimo Papa, interviene in merito alla questione del collegio unico della Valle Vitulanese. Il nuovo raggruppamento elettorale provinciale ormai risulta alimentare il dibattito politico di questi giorni e se qualche sindaco borbotta, qualche altro gongola e qualche altro ancora si dice indifferente; il titolare del massimo scranno amministrativo tocchese si dice più che soddisfatto della decisione assunta in simbiosi dal prefetto Michele Mazza e dall’assise della Rocca dei Rettori. “Finalmente -ci dice Antimo Papa- Tocco Caudio può dirsi soddisfatta e libera da una situazione irrispettosa nei confronti dei cittadini”. Il sindaco Papa ricorda la situazione di Tocco Caudio: “Fino alla scorsa tornata elettorale per il rinnovo dell’amministrazione provinciale il nostro paese era inserito, da oltre un decennio, nel collegio numero 13 con Apollosa, Bonea, Bucciano, Campoli del Monte Taburno e Moiano. Apparte il vicino Campoli, con le altre realtà, ricadenti in territorio assolutamente non di nostra portata sociale, non abbiamo mai avuto nulla a che spartire. Insomma siamo stati per anni costretti a comportarci da porta voti in un raggruppamento nel quale non potevamo mai esprimere la nostra idea, perchè surclassati dai paesi della Valle Caudina”. Sul futuro immediato, aggiunge Papa: “Finalmente possiamo esprimere la nostra con tranquillità e sicurezza di esproci in un consesso elettorale che per tradizione, problematiche e visione, può considerarsi uguale al nostro”. Sull’idea di poter considerare questo primo passo come un’opportunità per un più ampio discorso di collaborazione e di compartecipazione tra enti, Antimo Papa spiega: “Tutto è possibile, sicuramente dialogare con enti a noi vicini permette maggiormente l’idea di poter pensare a strategie comuni. Questo sempre considerando il fatto che le esigende di Tocco Caudio possono essere considerate, fondamentalmente, le stesse degli altri comuni del Vitulanese”. Infine la domanda più ovvia e che potrebbe in futuro generare scenari politici interessanti: E’ possibile vedere tutte le realtà paesane collaborare per eleggere sicuramente un consigliere pronviciale che possa rappresentare il territorio? “Una situazione possibile, ma credo difficile, almeno per l’immediato futuro. E’ una amara analisi lo so, ma dobbiamo essere credi e veritieri con la realtà dei fatti. Costruendo una collaborazione tra gli enti e una codivisione sociale e cultura quotidiana, potrà essere anche possibile. Ma per ora credo che difficilmente qualcuno voglia perdere il suo ruolo. Anche se per il bene del territorio è la scelta giusta. Resta però da dire che occorerebbe scegliere la persona giusta, senza alcuna presa di posizione o levata di scudi da parte di alcuno”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...