Tocca oggi al Sindaco Orlacchio dire la sua sul collegio della Valle Vitulanese

di Antonio Caporaso

per Il Sannio Quotidiano.

Prosegue l’appuntamento con le reazioni da parte degli esponenti politici sulla questione del riassetto dei collegi provinciali. Mentre nel resto della provincia sannita si alzano le proteste contro la scelta congiunta intrapresa dal Prefetto Michele Mazza e dal consiglio della Rocco dei Rettori, la Valle Vitulanese esalta, in maniera univoca quanto stabilito. Effettivamente il comprensorio ritorna a recitare un ruolo unitario e realmente potrebbe scrivere pagine importanti di qui a qualche anno. Ricordiamo la definitiva assegnazione del ‘Collegio Unico Valle Vitulanese’: Torrecuso (capofila), Campoli del Monte Taburno, Castelpoto, Cautano, Foglianise, Tocco Caudio e Vitulano. Abbiamo oggi ascoltato il primo cittadino di Cautano, Antonio Orlacchio, al quale abbiamo posto cinque domande con con cosuetudine gireremo a tutti gli altri sindaci di paesi ricadenti nel raggruppamento elettorale.1- Come considera lei questo raggruppamento? Gli altri sindaci hanno espresso la condivisibile considerazione che finalmente si è tenuto rispetto del territorio. “Condivido pienamente l’opinione degli altri sindaci della Valle -ha esordito Orlacchio- in quanto la realizzazione del Consorzio Unico porrà fine alla disomogeneità territoriale che, attualmente, rappresenta un annoso problema, per i nostri piccoli paesi”.2- Con un collegio come questo quale ruolo potrà recitare Cautano? Prosegue Orlacchio: “Sicuramente un ruolo co-primario. E’ auspicabile e fattibile una collaborazione tra i sindaci della Valle per esprimere un candidato unico che possa rappresentare e tutelare gli interessi di tutto il comprensorio”.3- Attualmente la Valle Vitulanese, così come nel passato, non gode di rappresentanza politica in seno al consiglio provinciale. Crede che la soluzione del collegio unico possa risultare valida ad eleggere un consigliere provinciale o i vari paesi concentreranno i loro sforzi in una mera posizione campanilistica? “Una soluzione politica intelligente sarebbe quella di esprimere un’intesa che possa portare in provincia un unico candidato in grado di rappresentare gli interessi comuni della valle evitando inutili campanilismi che, non solo, danneggiano il nostro territorio ma favoriscono al contempo lo sviluppo di altre realtà”. 4- Considera possibile una collaborazione tra le varie realtà comunali e territoriali per trovare un punto di intesa programmatico che vada a superare le barriere politiche e campalistiche, eleggendo così un rappresentante della Valle nel consesso della Rocca dei Rettori? Se si quale strada risulta essere la più percorribile per trasformare questa idea in fatto reale? “Sicuramente la collaborazione sinergica tra i vari paesi della Valle dovrebbe portare alla tutela degli interessi comuni, primari e fondamentali del territorio. Un primo problema da risolvere, congiuntamente, sarebbe quello infrastrutturale: un collegamento adeguato tra il capoluogo ed i comuni della valle favorirebbe lo sviluppo economico del comprensorio. Anche lo sviluppo turistico e la valorizzazione delle bellezze naturali della ‘Dormiente’ potrebbero beneficiare da un’azione sinergica. Penso, ad esempio, alla realizzazione di una pista ciclabile che colleghi tutti i comuni limitrofi e gli stessi a Benevento. Sarebbe veramente una bella opportunità di crescita per i nostri piccoli paesi”. 5-Questa nuova prospettiva del collegio unico può essere interpretata come l’inizio di una collaborazione tra gli enti, che possa portare le realtà comunali, di qui a qualche anno, a consorziare i propri servizi, come già fatto tra Campoli, Tocco, Caudio, Cautano e Castelpoto per i rifiuti, ed agire nell’interesse più ampio di una Valle Vitulanese unita? “E’ sicuramente un’opportunità in più, anche se, dal primo gennaio del prossimo anno sarà per i Comuni un obbligo di legge consorziarsi per la gestione e l’erogazione dei servizi municipali. Insomma, in poche parole l’unione fa la forza: bisogna vincere gli sciocchi ed inutili campanilismi che conducono solo a sterili ed inopportune polemiche”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...