Commemorazione dei Caduti e Festa delle Forze Armate, Tricolore al vento

di Gabriele Pastore

per Il Sannio Quotidiano.

Un tripudio di tricolore a Foglianise. Non è di certo passato inosservato il tradizionale appuntamento di Commemorazione dei Caduti e la Festa delle forze Armate che per convenzione si svolge il quattro novembre di ogni anno ma che per ragioni logistiche è stato posticipato al primo giorno festivo. È la fattiva collaborazione della rete creata tra le associazioni e gli enti presenti sul territorio a favorire l’ottima riuscita di eventi come questo. Come da tradizione la manifestazione è stata animata dagli alunni delle classi quinte della scuola primaria dell’Ic di Foglianise insieme all’amministrazione comunale e all’associazione nazionale Combattenti e Reduci. Già nelle scorse settimane abbiamo parlato di un viaggio nella memoria che ha visto gli alunni protagonisti nelle diverse tappe predisposte: a scuola con ricordi e testimonianze di parenti delle vittime e di quanti hanno vissuto sulla propria pelle l’orrore della guerra; al Sacrario Militare dei Caduti d’Oltremare con una visita ufficiale comunale ed infine l’appuntamento del 7 novembre alla presenza di tutte le autorità civili e militari. Una ricorrenza che si lega ad un compleanno importante per l’Italia ossia i 150 anni dell’unificazione nazionale avvenuta nel 1861. Ieri mattina, quindi, dopo il ritrovo in piazza S. Anna, tutti nella Chiesa del SS. Corpo di Cristo dove è stata celebrata dal parroco di Foglianise una santa messa in suffragio dei Caduti civili e Militari, di ieri e di oggi. Tutti gli onori sono stati resi poi al Monumento dei Caduti, luogo della memoria per la comunità di Foglianise in quanto custodisce gelosamente le lapidi su cui sono impressi i nomi di quanti hanno sacrificato la loro vita per la Patria. È a loro che ha reso omaggio l’intera cittadina e la nutrita comunità scolastica rappresentata da alunni e insegnanti dell’Ic di Foglianise con alcuni studenti del locale Liceo Scientifico che hanno dato lettura dei Messaggi del Presidente della Repubblica e del Ministro della Difesa. Puntuale il discorso del sindaco Giovanni Mastrocinque. Due le fasce tricolori. Infatti, oltre al sindaco Mastrocinque a rappresentare tutta la comunità giovanile c’era il sindaco junior Carmen Zampelli che ha dato lettura anche dell’appello dei Caduti al quale tutti coralmente hanno risposto “presente!”. Caratteristico è stato il coro, guidato dal M° Marina Zuzolo, degli alunni delle classi prime e seconde della scuola primaria che, con una divisa rosso porpora, ha fatto riecheggiare per ben due volte il patriottico inno “Fratelli d’Italia” con tanto di mano destra sul cuore e coccarda tricolore. Tutto questo dichiara il dirigente scolastico, per far passare il messaggio che “alle nuove generazioni è affidato il compito di rafforzare, radicare e difendere quei valori di unità e di libertà per i quali chi ci ha preceduto ha con fatica lottato”.

Annunci

3 thoughts on “Commemorazione dei Caduti e Festa delle Forze Armate, Tricolore al vento

  1. Allo zelante giornalista è sfuggito che il senatore Izzo all’inizio del suo discorso commemorativo ha iniziato salutando tutti gli abitanti delle “valle Telesina…” vi chiedo, ma siamo sicuri che ha capito dove stava?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...