Comunità Montane: arrivano i fondi della Regione. Gli stipendi del 2010 saranno pagati

da Il Quaderno.

Le segreterie provinciali della Uil e della Uil Federazione Poteri Locali di Benevento comunicano che la Regione Campania con deliberazione della giunta n. 1005 del 30 dicembre 2010 ha provveduto a ripartire tra le 20 comunità montane insistenti nel territorio campano 14 milioni di euro. Per effetto di tale ripartizione la comunità montana ‘Titerno-Alto Tammaro’ avrà la cifra di € 1.346.721,42, che servirà per pagare tutti gli stipendi ai lavoratori relativamente agli ultimi mesi dell’anno 2010.
“La decisione arriva – spiega una nota della Uil – dopo che la corte costituzionale, con sentenza n. 326 del 3 novembre 2010 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 2, comma 187, della legge n. 191 del 2009, nella parte in cui, nel richiamare l’articolo 34 del d.lgs. n. 504 del 1992, ha soppresso il concorso dello Stato al finanziamento delle comunità montane con il fondo nazionale ordinario per gli investimenti.
Ma la stessa sentenza ha anche ribadito che la competenza sulle comunità montane è delle Regioni, sebbene in maniera residuale, e dei Comuni che ne fanno parte. La stessa Regione Campania, con legge regionale n. 16 del 7 dicembre 2010, all’art. 19, ha stabilito che le risorse prima trasferite dallo Stato alle Comunità Montane sono ora trasferite dalla Regione Campania”.
“Almeno per l’anno 2010 – precisa il segretario generale della Uil di Benevento, Fioravante Bosco – il problema è stato risolto e i dipendenti delle Comunità Montane Titerno-Alto Tammaro e Fortore avranno gli stipendi arretrati che ancora vantano. Va anche detto che la Comunità Montana Taburno ha già saldato tutto ai propri dipendenti con corpose anticipazioni.
Il problema si riproporrà per l’anno 2011 poiché, sebbene vi sia la legge regionale n. 16/2010, bisognerà capire dove materialmente la Regione Campania prenderà le risorse. Comunque i sindacati regionali confederali e di categoria stanno seguendo con molta attenzione la questione e, benché in questi casi bisogna andarci sempre con moderazione, sono ottimista rispetto a una positiva composizione della vertenza anche per gli anni a venire”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...