Il sindaco Mastrocinque ha in mente la ‘Notte Tricolore’ fra il 16 e il 17 marzo

di Gabriele Pastore

per Il Sannio Quotidiano.

È una nota del Prefetto di Benevento Michele Mazza a richiamare i sindaci della Provincia sull’importante evento del 150esimo anniversario dell’unificazione nazionale. Ed in questa nota si legge come “la Presidenza del consiglio dei Ministri al fine di ottenere una più ampia partecipazione da parte della popolazione, ivi inclusa quella giovanile, ha suggerito che le iniziative di festa e di incontro promosse dagli enti locali per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia fossero organizzare come “Notte tricolore” fra il 16 e il 17 marzo 2011”. Una notte che riunirà alle cittadine dell’intera Italia anche Foglianise che già si sta muovendo per una serie di attività celebrative. Salotto per questa notte patriottica, che vedrà la partecipazione dei gruppi riconosciuti di interesse comunale nella scorsa seduta consiliare, sarà la caratteristica piazza Sant’Anna che tra i platani, la chiesa che fa da sfondo, unitamente al caratteristico muretto porta con sé storie di tempi lontani. Previsto nel pomeriggio del 26 anche un discorso del sindaco alla comunità scolastica di Foglianise. Nel frattempo il sindaco Mastrocinque ci comunica di aver fissato per questa sera un incontro con i commercianti della cittadina per mettere a punto anche una eventuale apertura degli esercizi commerciali fino a tarda ora aspettando il dies natalis della Italia unita. Ma i festeggiamenti non si esauriranno con il compleanno dell’Italia perché è in programma per il giorno 30 marzo un convegno sulla figura di Mons. Francesco Pedicini, vescovo di Bari nativo di Foglianise, celebrante nel 1859 delle nozze dell’ultimo re di Napoli Francesco II. Un personaggio emblematico quando si parla di Unità d’Italia.

Annunci

19 thoughts on “Il sindaco Mastrocinque ha in mente la ‘Notte Tricolore’ fra il 16 e il 17 marzo

  1. Caro Carmine Crocco,
    ma tu sei per l’Italia unita o per il ritorno de o re “Burbone”?
    Scommetto per il secondo.
    Forse con i Borbone delle due Sicilie avremmo avuto qualche quaquaraqua di meno.

    Mi piace

  2. e se alla fine si presentano tre liste: una l’attuale indaco, l’altra cairella e la terzo il vicesindaco. si proprio lui il vicesindaco, che in gran segreto incontra michetti vari che gli giurano amicizia e fedeltà e il buon cristano incassa e crede……
    ma è mai possibile che può veramente pensare di potersi schierare contro GM? può pensare che quel qualcuno che oggi gli dà corda veramente voglia rompere con gm?
    Eppure ricordo ancora quando la politica figlianesara fu regolata da una importante massima “basta che a na crapa ce metto nganna e si crede de esse diventato musicante” indovinate chi la disse ed a chi era riferia.

    E se tutto fosse u bluff e gm ha pnsato di fare 2 liste’così si elegge maggioranza e opposizione tutta lui, ci può riuscire se riesce a dividere bene i voti e ci sta pensando, ma si può fidare di ttitti?

    su fai due liste e sparti i voti

    Mi piace

  3. Viva la fantapolitica,
    Viva il vecchio, sano clientelismo,
    Viva Mastella, viva De Mita, viva tutti i clan.
    Viva la commistione politica camorra,
    Viva le banche e i loro affari sporchi,
    viva le raccomandazioni e i lecca lecca
    Viva la cementificazione selvaggia
    Viva le cattedrali nel deserto
    Viva l’uovo oggi
    Viva l’idiozia, viva il disinteresse

    Mi piace

  4. ..UNA DOMANDA AI FREQUENTATORI DEL BLOG:
    TUTTI I CANDIDATI CHE NELLE PASSATE ELEZIONI SI SCHIERARONO CONTRO MASTROCINQUE ,ATTUALMENTE SECONDO VOI SI RICANDIDERANNO CON UNA BELLA FACCIA DA “CUORNO” ????SE SI ,CON CHI SECONDO VOI???????????
    GRAZIE!!!

    Mi piace

  5. Negli ultimi 15/20 anni sono sempre gli stessi che hanno avuto il coraggio di candidarsi in opposizione al predominio Mastrocinque, siano state elezioni provinciali o comunali, mi chiedo invece di apprezzare chi ha avuto il coraggio di farlo si ci trova a leggere idiozie di qualche ben noto critico da Bar, che comodamente nascosto dietro un falso nome profetizza. Non sarebbe il caso che mostrassi le palle e mettendoci la tua faccia e il tuo nome provassi a togliere un voto ( anche il tuo soltanto) a chi non condividi ? è troppo bello parlare nascondendosi, ma forse poi non potresti più scroccare il caffè la mattina, mi sa che sono questi i veri caproni di cui tante volte si è parlato.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...