Questione Maneggio, interviene il Vice-Presidente della Comunità Montana

di Antonio Caporaso

per Il Sannio Quotidiano.

Il vicario amministrativo della Comunità Montana del Taburno, Raffaele Scarinzi, interviene sulla questione ‘Maneggio-Campeggio’ di località Cappelle nel territorio di Vitulano. Il vicepresidente replica all’associazione equestre ‘La Dormiente’ e spiega le ragioni di Piazza Mercato. “Quello che occorrerebbe -esordisce Scarinzi- è chiarire le tappe che hanno portato la Comunità Montana del Taburno a mettere in vendita la struttura di località Cappelle. Il ‘Campeggio-Maneggio’ per quindici anni ha fatto i conti con una situazione di totale degrado”. Una situazione che il rappresentante del governo montano tiene a precisare dovuta allo stato di totale abbandono in cui versava l’area. “In questi quindici anni -prosegue Scarinzi- per preservare il luogo si sono dovuti dislogare il località Cappelle venti operai della Comunità Montana poi scesi a quindici. Insomma costi elevati per l’ente che non ha potuto mai trarre benefici dal ‘Maneggio-Campeggio’”. Ed arriviamo ai giorni nostri. “Si è deciso di mettere in vendita la struttura per ottemperare ad una decisione assunta dalle precedenti amministrazioni dell’ente. Abbiamo deciso di partire da una base d’asta di due milioni di euro perchè quello è stato il costo iniziale assunto dall’amministrazione pubblica per mettere in piedi l’intero stabile. Oggi si è provveduto di scendere a un milione e seicentomila euro, seguendo una logica del 20% in meno in ogni bando proposto. Sicuramente anche questa sessione d’asta andrà deserta, ma siamo convinti di chiudere la prossima senza troppi problemi”. Da qui Raffaele Scarinzi risponde alla richesta dell’associazione ‘La Dormiente’ ed al suo massimo rappresentante il professore Nicola Matarazzo: “Al professore, che conosco bene, e per il quale nutro profondo affetto e stima voglio ricordare, ancora una volta, qual’è il nostro compito di amministratori: noi dobbiamo puntare al bene della collettività e della cosa pubblica che abbiamo l’onore e l’onere di guidare. Io, da vitulanese, sono il primo a volere il bene del sodalizio equestre che considero una bella realtà motivo di vanto e di orgoglio del territorio. Ma non è così che si amministra il pubblico. Quindi è doveroso chiarire ulteriormente la vicenda. ‘La Dormiente’ è vero che ha presentato un progetto per gestire il ‘Maneggio-Campeggio’ ma tale documento è stato preceduto dall’offerta della Onlus ‘Buona Sanità’ che ha messo sul piatto settecento euro mensili a fronte di una gestione gratuita della struttura richiesta dall’associazione equestre. Considerando lo stato finanziario della Comunità Montana del Taburno e i controlli ai quali siamo soggetti, è chiaro affermare che non potevamo mai poter affidare località Cappelle a ‘La Dormiente’”. Inoltre Scarinzi afferma: “La Onlus ‘Buona Sanità’ oltre ad aver recuperato l’intera area, ad aver ammobiliato lo stabile si è presa anche l’impegno di vigilanza; il tutto fino a quando il ‘Maneggio-Campeggio’ non sarà venduto”. Chiude il vicario del governo Sarchioto: “Questa è una giunta esecutiva che, per la prima volta nella storia dell’ente montano, ha la capacità di far quadrare i conti, creare prospettive di sviluppo, che lavora con serietà ed alacremente per il bene del territorio e dei cittadini. Il resto è demagogia”.

Annunci

2 thoughts on “Questione Maneggio, interviene il Vice-Presidente della Comunità Montana

  1. “Una situazione che il rappresentante del governo montano tiene a precisare dovuta allo stato di totale abbandono in cui versava l’area.”

    Perfetto, concordo; ma…di chi sono le responsabilità di questo stato di totale abbandono? Per quali misteriosi motivi questa struttura è stata fatta? perché è stata poi abbandonata?
    In un paese civile i responsabili di questo enorme spreco di denaro pubblico verrebbero individuati (cosa non difficile) e pagherebbero per le loro malefatte. Già…in un paese civile….

    Mi piace

  2. “Questa è una giunta esecutiva che, per la prima volta nella storia dell’ente montano, ha la capacità di far quadrare i conti, creare prospettive di sviluppo, che lavora con serietà ed alacremente per il bene del territorio e dei cittadini. Il resto è demagogia”.
    Certo Sarchioto, tutto il resto è noia…sai cosa meriteresti per queste parole? Certi cauci nculo a te e tutt’a razza toia!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...