I giovani impegnati nel restyling della storica e tradizionale croce di Monte Caruso

di Gabriele Pastore

per Il Sannio Quotidiano.

Prendi un gruppo di amici, aggiungici la passione per la montagna e l’attaccamento al proprio paese, il tutto associato ad una giornata di festa e ad un fioretto del mese di maggio. Voilà, il mix è esplosivo e il risultato assicurato. È quanto accaduto a Foglianise, entroterra campano, dove un gruppo di dieci giovani, ha scalato il monte Caruso con i suoi circa seicento metri di altezza, per dar vita ad un singolare restyling della croce che campeggia sulla vetta. È da più di un secolo che domina l’abitato sottostante e per chi crede ricorda costantemente la centralità del “mysterium fidei”.
Installata il 20 settembre 1902 dal parroco di Foglianise Don Giuseppe Lepore, è un simbolo che si sposa coerentemente con il luogo in cui è collocato, la montagna, metaforica unione tra la terra e il ciclo. Lo hanno ben capito questi ragazzi, che hanno dato vita al terzo intervento di restauro della croce dalla sua storica installazione. Il primo, infatti, ci fu il 16 settembre 1926 con il parroco Monsignor Gioacchino Pedicini che sistemò una nuova croce in legno al posto di quella originale del 1902. Altra sostituzione ci fu poi nel 1978 con una spedizione guidata da Padre Domenico Tirone che pose invece una croce in ferro dorato. Stavolta, non si è trattato di sostituzione, ma di restauro che ha mutato l’oro originario con una vernice color argento che ha conferito al vessillo un aspetto specchiato e un conseguente innalzamento del grado di visibilità a valle. L’impegno è stato premiato e il nuovo look apprezzato dai foglianesari e dal sindaco Giovanni Mastrocinque che tramite le nostre colonne vuole girare ai giovani scalatori un messaggio di ringraziamento per l’opera svolta a favore di “un bene caro alla nostra comunità che rimanda ad un’abitudine, quella di segnare il territorio, tipica della cultura cattolica e che affonda le radici in tempi antichi. È un intervento che testimonia come i nostri giovani sentano profondamente il legame con il territorio in cui vivono ed operano”. “Non è stata facile la salita – commentano gli autori – ma il risultato ci ripaga ampiamente”. Sicuramente il monte che domina Foglianise, denominato Caruso, si distingue proprio per questa sua caratteristica di masso roccioso, privo di vegetazione e a picco. Ma come evidenziava Virgilio in un famoso esametro “Audentis fortuna iuvat”, la fortuna aiuta gli audaci, e il risultato ci porta a pensarlo. Ma vediamo chi sono questi “audaci”: Fernando Saccomanno, Mario Pastore, Renato Maio, Sandro Carapella, Domenico Martone, Antonio Tommaselli, Giancarlo Botte, Gianpasquale Cerulo, Iole De Santis e Anionia Catillo. Potranno essere soddisfatti perché il loro nome sarà legato ad una pagina storica di Foglianise datata 8 maggio 2011.

Annunci

41 thoughts on “I giovani impegnati nel restyling della storica e tradizionale croce di Monte Caruso

  1. E poteva essere che anche in questa occasione il prode Gabriele Pastore non si faceva la sua bella leccatina a GM “L’impegno è stato premiato e il nuovo look apprezzato dai foglianesari e dal sindaco Giovanni Mastrocinque”: Grande giornalista mi spieghi se a GM il look non piaceva che succedeva? lo cambiavamo?
    ma dimenticavo che se non piace a GM non piace neanche ai foglianesari….
    Agli amministratori del Blog chiedo,ma non potreste smettere di pubblicare questi articoli di Pastore? io, sinceramente rimpiango Francesco Cutillo almeno scriveva meglio e scriveva cose più serie.

    Mi piace

  2. e chi ce ditto a chisti, ma soprattutto, chi c…o sono?
    Il prossimo staff del sindaco?
    Pecchè nun vanno a pittà a banca e a casa e Bernardino n’coppa u mercato, che fanno proprio schifo?

    Mi piace

  3. Bel gesto, peccato che ogni minima cosa che venga fatta dai seguaci di Mastrocinque venga così magnificata. Se la stessa cosa l’avessero fatta altri giovani, non vicini a Mastrocinque, non ci sarebbe stato un articolo così ( forse l’articolo non ci sarebbe proprio stato ).
    Nel gruppo noto una persona che va facendo tanto l’indipendente… lui che ha fatto il vigile e che ha avuto parenti nello staff del sindaco.
    Per piacere, meno ipocrisia!!

    Mi piace

  4. Pastore e Cutillo scriveranno pure come piace a qualcuno, ma i commenti che seguono non lasciano certo intravedere una buona intelligenza!

    Mi piace

  5. l’ipocrita per tua informazione è attualmente disoccupato e lo sarà per chissà quanto altro tempo…
    l’ipocrita per fare il vigile ha partecipato ad un concorso risultando primo in graduatoria…
    l’ipocrita è stato scavalcato in questa graduatoria dall’undicesimo…
    l’ipocrita non mangia con i parenti che hanno fatto parte dello staff del sindaco…
    l’ipocrita la mattina deve vedere quello che deve fare perchè ha 28 anni e sicuramente non sta nella stessa condizione di chi con le spalle coperte e il culo al sicuro non ha altro di meglio da fare che sparare sentenze su questo blog…
    l’ipocrita vuole bene al suo paese a prescindere…
    l’ipocrita non basa le sue amicizie sull’appartenenza “politica”….
    l’ipocrita caro magnificat ti da appuntamento sul luogo del restyling per rendere davvero un servizio alla cittadinanza…

    Mi piace

    • E pecchè nun vidi chello che a fa, invece di piangerti addosso, aspettando che ti venga “regalato” un posto di lavoro.
      Datti da fare, l’appuntamento non darlo sul luogo del restyling ma piuttosto in un campo di grano, per i servizi alla cittadinanza c’è gente che viene pagata profumatamente e non fa un cazzo!
      “Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?” ( A. Gramsci)

      Mi piace

      • l’appuntamento te lo do anke a te… il posto di lavoro aspetto ke me lo da tua madre o tuo padre ke cm senza dubbio l’hanno o lasciato o comprato a te ke scrivi da qualke ufficio pubblico invece di lavorare… possiamo vederci anke in un campo di grano, ma ho i miei dubbi sul fatto ke tu accetti il mio invito, già il non firmarti la dice lunga sulla tua persona

        Mi piace

      • ma per quale motivo non scrivi il tuo nome vero per giudicare e “condannare” le persone?!ma poi pensa a ciò che fai tu…invece di perdere tempo a scrivere cazzate..va zappa a terraaaaaaaaaaaa!!!

        Mi piace

  6. é molto più apprezzabile l’onestà intellettuale di una persona che sbagli, piuttosto che sentenziare su tutto e tutti noscondendosi dietro un nome fasullo….. CHE NE DITE NON è ARRIVATA L’ORA DI FIRMARVI?!?!?!

    Mi piace

  7. firmarsi è prerogativa di onestà prima di tutto verso se stessi, che purtroppo pochi hanno. “metterci la faccia” significa coerenza con ciò che sono le proprie idee, semmai ve ne fossero, poichè io vedo soltanto sentenze, accuse, osservazioni prive di senso, banalità elargite “tanto per”, tanto per non aver nulla da fare se non criticare. chi mai puoi tu essere per caldamente consigliare ” e vedè chello che a fà”? sono uno di quelli a cui ciò è stato più volte suggerito da impensabili persone nascoste dietro chiacchiere paesane, persone, appunto, con spalle coperte e culo al caldo di un lavoro dal cielo spuntato. ma del quale io mai nulla mi sono chiesto perchè disinteresse provo per affari altrui che non tocchino me. sappi che ogni persona, ogni gesto e aspetto della vita hanno più sfumature e prospettive, più lati nascosti, che, chi critica a prescindere, non ha la sottigliezza umana e intellettiva per poter considerare. ovviamente il mio non firmarmi è dato semplicemente dal disinteresse ed estraneità a tali argomenti, dal non aver nessuno a cui buttare fango addosso, ma semplicemente passando, indignarmi nel vedere tutto ciò. qualora avessi il dito da puntare contro qualcuno, come i suddetti magnificat e voglia di lavorare (che probabilmente all’ombra di un bar, più volte salutano e chiacchierano amichevolmente con le persone in questione, i “pittori della croce”) non esiterò a mostrare il mio nome.

    Mi piace

  8. Anche questa occasione è stata presa al balzo per … criticare!
    Ma non criticare costruttivamente … bensì criticare a prescindere, perchè in questo paese (ormai i soliti soggetti che anche i muri conoscono) bisogna criticare sempre e comunque, basta che Giovanni Matrocinque si esprime, ecco che partono le critiche a seconda del suo parere.

    Vero “Voglia di lavorare…” ?
    Scommettiamo che sei uno degli ‘illuminati’ elettori della lista N.1 alle ultime elezioni?

    Non ci vuole molto a capirlo, visto che hai preso come pretesto un iniziativa di giovani del tuo paese per sparare la solita polemica politica contro l’Amministrazione “… per i servizi alla cittadinanza c’è gente che viene pagata profumatamente e non fa un cazzo!”

    Ma che cazzo c’entra?
    Ma secondo voi questi giovani volevano sostituirsi a qualcuno?

    Oppure tu caro ‘magnificat’ che dichiari “Nel gruppo noto una persona che va facendo tanto l’indipendente… lui che ha fatto il vigile e che ha avuto parenti nello staff del sindaco”.

    Ma che cazzo c’entra pure la tua sparata?

    Si sta sempre dentro un bar e criticate perchè questo paese non offre nulla!
    Si sale a San Michele (ora che è più comodo farlo) per trascorrere in modo diverso qualche ora, e criticate!
    E si realizza un opera e criticate!
    E criticate e criticate e criticate e …. che cazzoooooooooooooooooo!!!!!!!!!!

    Mi piace

    • Caro avvocato dei miei c……., leggi bene, se sai leggere, e scoprirai che il pretesto su questa iniziativa è stato preso dai servi dall’onnipresente G.M. , come te, anche questo non ci vuole molto a capirlo (ormai i soliti soggetti che anche i muri conoscono), per menzionare il nostro caro sindaco, appena rieletto.
      Mi dici che cazzo c’entrava in questa iniziativa?
      Possibile che in questo paese per ogni cosa bisogna rendere lode a LUI?
      Ha vinto, lo abbiamo capito, vorrà dire che nel prossimo opuscolo elettorale verrà citato anche il miracolo della croce del Monte Caruso, con relative foto, prima e dopo il restyling, però adesso basta con questi PATETICI articoli su ordinazione!

      Mi piace

      • Leggendo mi sembra un ringraziamento ai giovani che hanno avuto, spontanemente, questa idea.

        “dal sindaco Giovanni Mastrocinque che tramite le nostre colonne vuole girare ai giovani scalatori un messaggio di ringraziamento per l’opera svolta a favore di “un bene caro alla nostra comunità che rimanda ad un’abitudine, quella di segnare il territorio, tipica della cultura cattolica e che affonda le radici in tempi antichi. È un intervento che testimonia come i nostri giovani sentano profondamente il legame con il territorio in cui vivono ed operano”.

        Mi piace

  9. Ragazzi però adesso cerchiamo di riportare la discussione in un alveo di intelligenza e di educazione, dai!

    Il primo commento all’articolo ha una sua logica, perchè prendere qualsiasi pretesto per eseguire sviolinate a Mastrocinque, come fa un pò troppo spesso Pastore, è fastidioso.

    Il secondo commento o viene interpretato come uno scherzo (di cattivo gusto), oppure è offensivo.
    In entrambi i casi può essere tranquillamente ignorato.

    Rimane il fatto che l’iniziativa di questi ragazzi è lodevole, tanto più perchè rara, e credo che possa rappresentare un esempio e uno stimolo per tutti.

    Mi piace

  10. Mi spiace che si sia usato questo articolo come spunto per poter muovere critiche ingiustificate anche nei confronti di alcune persone che, A MIO PARERE, NON hanno votato per Giovanni Mastrocinque e che hanno partecipato di propria libera iniziativa alla tinteggiatura della croce.
    La critica andrebbe fatta SOLO al “giornalista” autore dell’articolo che, ancora una volta, ha approfittato di un’occasione (datagli da ragazzi che non hanno nessuno rapporto diretto col GM o con l’amministrazione comunale) per magnificare il neorieletto Sindaco, volendogli quasi attribuire il merito per l’opera eseguita.
    Voglio inoltre rispondere a “Per piacere …. meno patetici!” (che razza di nick è?!?): cosa ti fa essere così sicuro che “Voglia di lavorare…” (che a mio parere dà un “suggerimento” quantomeno semplicistico a Sandro…) sia uno degli “illuminati” della lista N. 1 (che sicuramente sono MOLTO più illuminati di te!)? Solo gli appartenenti a tale lista sono i detrattori di GM?

    Mi piace

  11. C’è dell’incredibile in voi ! Se un iniziativa del genere, il cui scopo non era che quello di rendere omaggio ad un luogo da noi frequentato tantissime volte, deve essere il pretesto per calunniare persone, per etichettarle come “seguaci di… piuttosto che di….”, non solo siete fuori strada, siete del tutto SPREGIEVOLIi! Adesso mi manca solo di sentire che questa iniziativa,che era stata programmata fin dalle prime volte che siam saliti lissù, sia stata commissionata e finanziata(come si ce servessero i sordi pè accattà na buatt’è pittura e dui pennielli), chissà da chi, per un tornaconto personale e davvero la vostra fantasia è paragonabile ad un film della Walt Disney!
    La tecnologia è sinonimo di progresso, questo blog dovrebbe essere il mezzo attraverso cui affrontare i problemi di una comunità, non c’è un articolo in cui non ci sia un offesa o un attacco premeditato verso qualcuno o qualcosa! Mi dispiace per voi!

    Mi piace

  12. Oltre che patetico sei anche ridicolo!
    Impara tu a leggere senza farti offuscare il cervello ogni qualvolta leggi il nome Giovanni Mastrocinque!

    – “L’impegno è stato premiato e il nuovo look apprezzato dai foglianesari e dal sindaco Giovanni Mastrocinque che tramite le nostre colonne vuole girare ai giovani scalatori un messaggio di ringraziamento per l’opera svolta a favore di “un bene caro alla nostra comunità che rimanda ad un’abitudine, quella di segnare il territorio, tipica della cultura cattolica e che affonda le radici in tempi antichi. È un intervento che testimonia come i nostri giovani sentano profondamente il legame con il territorio in cui vivono ed operano”.

    Qualora ti fosse sfuggito, ti ho riportato il breve (vista la lunghezza dell’articolo) passaggio dove viene menzionato il tuo tanto ‘odiato’ Sindaco.
    Mi spieghi cosa cavolo c’è di male se in un articolo che riguarda il tuo paese, quattro righe vengono lasciate al Sindaco che ringrazia l’operato di questi giovani ragazzi?
    Dove sono state rese lodi a LUI?

    Comunque ho capito …. non ci arrivate proprio!!!!

    Mi piace

  13. Salve,
    in genere non scrivo su questi blog ma avrei solo da dire a questo “educatissimo” signore che non si firma e oltretutto si prende anche la libertà di offendere, che l’ iniziativa del restyling della croce di s. michele doveva essere fatto un pò piu’ di un anno fà, io ero presente e posso dire che la politica non c’ entra un cazzo! non fu fatto l’ anno scorso per motivi che non stò qui a discutere e che di certo non ti è dovuto sapere. Io credo che il tuo sia semplicemente un attacco alla persona di Giovanni Mastrocinque (e ribadisco che a me della politica non inporta un emerita mazza) quindi dico……invece di apparire come un codardo agli occhi della gente di questo blog non firmandoti, perchè non avere un colloquio con le persone su cui ti accanisci gratuitamente? o credi di avere a che fare con degli inetti che se scoprono il tuo nome ti fanno gli occhietti neri? casomai le stesse persone che tu stai accusando, li vedi ogni giorno e ti ci fermi anche a ragionare……quindi chi è l’ ipocrita?. Comunque a questi ragazzi gli è stato chiesto se era possibile fare un articolo sul loro operato e non che il lavoro era stato progettato per poi fare l’ articolo e non credo si meritino di essere sputtanati così da un verme come te!!!! Ti lascio il mio nome e cognome e se preferisci rispondermi già sai dove trovarmi, il paese è piccolo.

    Mi piace

  14. Ah, dimenticavo…….visto che in un tuo post dicevi a folius di non saper leggere…….ti invito a leggere l’ articolo e, se non sbaglio, non si elogia il sindaco anzi è il sindaco che, parole testuali, tramite le nostre colonne vuole girare ai giovani scalatori un messaggio di ringraziamento. Impara “tu” a leggere!!!!

    Mi piace

    • Menzionare: Ricordare, nominare, citare qualcuno o qualcosa.
      Era proprio necessario?
      A me è sembrata una forzatura, quantomeno inopportuna!

      Mi piace

  15. ma patetici di cosa, patetici sarete forse voi, inutilmente volti a pochi e non ammirabili obiettivi a quanto pare. mettersi dietro un computer e giudicare non solo gesti, ma vite altrui. questa è vergogna! perchè non esternare le proprie opinioni guardando in faccia queste persone, non vi è nulla di male nel non concordare su qualcosa, ma se questa cosa non ci urta più di tanto, una onesta opinione tenuta per sè o condivisa con pochi, basta. ma dal momento che la prendete così sul personale, come se fosse qualcosa di grande importanza, e la esponete a tutto “il paese” significa che vi sta a cuore e molto, e il nascondervi non vi fa’ lode, anzi! guardate il marcio anche dove non c’è, il marcio forse ce l’avete dentro, la malignità, maliziosità e invidia anche. non vi fate onore, non portate avanti nessuna idea in questo modo, le vostre accuse sono vuote e perdere, non c’è fondo, non c’è senso, non c’è nulla. quindi, smettetela qui, come mi sembra abbiate fatto, con la coda fra le gambe, perchè non sapete più che dire e come controbbattere. che tristezza che fate!

    Mi piace

  16. mi sembra che qualcuno abbia perso una buona occasione per tacere, Vogliamo parlare, allora, della vostra “indipedenza”? vi tremano le gambe al pensiero di mostrare il vostro nome, ma avete il coraggio di offendere, giudicare.

    Ancora una volta confermate il paradosso di cui parlava Folius: per i figlianiesari dire solo “grazie” è sempre un problema.

    Mi piace

    • ….ma è mai possibile che per 4 pennellate e’ pittura ci si accanisce uno contro l’altro ?? Che i “pittori” siano fans di G.M. è noto …..!!! ma questo che c’entra con le polemiche sterili????

      Mi piace

      • fans???
        Ma è possibile pensare che a qualcuno risulti molto più simpatico GM che tutti gli altri candidati che di volta in volta si sono presentati dall’altro lato?
        O è una cosa incomprensibile?
        E poi su quella foto ci sono persone notoriamente schierate dall’altra parte. Quindi chi ha avviato questa sterile polemica è pregato di trovarsi un bel lavoro che lo tenga un pò più impegnato con il cervello…
        Come si suol dire “chi nun tene che fa’ pettena cani………..”

        Mi piace

  17. Stiamo uscendo fuori dal seminato… e questo lo dico a tutti! Lo dico a chi critica l’operato di questi giovani che hanno fatto una cosa utile, che non deve essere criticata senza costruttività ma che neanche debba essere “cantata”, dal nostro caro giornalista come: “Potranno essere soddisfatti perché il loro nome sarà legato ad una pagina storica di Foglianise datata 8 maggio 2011″… quattu passi e na mane e pittura song!
    Inoltre, continua il giornalista:” un gruppo di dieci giovani, ha scalato il monte Caruso con i suoi circa seicento metri di altezza”… dalla foto non mi sembra di aver visto persone con doti da alpinisti, esperti in sopravvivenza e hanno scalato e costoni delle Alpi Giulie!!!

    Mi piace

  18. …dopo aver letto tutto, ma proprio tutto tutto, credo di aver trovato il “verbo” alias pomo della discordia:

    – non è il servilismo nei confronti del sindaco presunto o meno degli interessati,

    – non è l’iniziativa dei ragazzi, che sia nobile o meno,

    – non è il colore della croce che sia aurea o argentea

    – non è la presenza dell’amico Sandro

    è sto cavolo Gabriele!

    rileggendo l’articolo, il lettore incomincia ad innervosirsi già nel primo periodo, retorico all’inverosimile e
    bello carico di frasi fatte.

    Nel secondo periodo si perde in una serie di elementi assolutamente lapalissiani, dalla localizzazione
    geografica alla quota sul livello del mare del rilievo, la cui specifica (600m), paradossalmente, sminuisce
    l’opera…ma non il mysterium fidei!

    Poi si riprende leggermente quando inizia ad elencare dettagli interessanti quali la storia e i personaggi
    chiave e qui il lettore progressivamente scarica tensione finché prende e ci ricasca, facendo incazzare
    nuovamente il lettore scrivendo “L’impegno è stato premiato e il nuovo look apprezzato dai foglianesari e
    dal sindaco Giovanni Mastrocinque che attraverso le nostre colonne… eccetera” e non perché menziona il
    sindaco, ma per come lo menziona: senza alcuno stile, compostezza e senza alcun savoir-faire, lo spiattella
    in modo saturante alla “Berlusconi vs. Magistrati di sinistra maniera” inducendo, ovviamente, il lettore a
    riconoscere il sindaco come mandante.

    Poi che fa, a lettore già incazzato, ci sbatte “il loro nome sarà legato ad una pagina storica di Foglianise
    datata 8 maggio 2011”, espressione talmente stucchevole che invece di suscitare il giusto orgoglio e la
    fierezza “patriottica” per l’iniziativa dei ragazzi, ne suscita l’ostilità!

    …e che succede a questo punto?! il lettore snervato che fa?! prende e se la prende (e scusate il gioco di
    parole) coi ragazzi visti propagandati, col sindaco presunto committente del lavoro e/o dell’articolo, col
    lavoro stesso, eccetera fino ad uscire, come di dice in gergo litigioso “fore fore…”

    Quindi, o cari conterranei , canalizzate e focalizzate il vostro risentimento… e non vi minacciate come se
    fossimo gente di Campoli o Torrecuso, siamo uno dei paesi più eruditi e civili che io conosca.

    ps. Gianpasquà, lungi da me entrare in polemica con te, ma tu si laureato in filosofia, non può
    scrive “l’onestà intellettuale di una persona che sbagli” e ”siete del tutto SPREGIEVOLIi…”

    si scrive “l’onestà intellettuale di una persona che sbagliA” e “siete del tutto spregevoli”, senza “i”…

    Mi piace

    • egregio reductio ad absurdum,
      euclideo sbadato,
      mi aspettavo, dato il tuo nick name, di vederti arrovellarti in questo ragionamento assurdo, sostenere qualcosa, per poi dimostrarne l’insensatezza, giocare quindi un po’con le nostre povere menti non all’altezza di tale elucubrazioni.
      Spero che la tua laurea in lettere classiche, filosofia o checchessìa, matematica o logica, abbia dato fructi esemplari, di certo non lo posso intravedere da poche righe, ponderate, controllate e ricontrollate, per non incorrere in errori di battitura, o fretta, in quali sono certo che l’amico Gianpasquale è incorso e che tu, superfluamente, hai sottolineato. “fore fore” mi sembra che ci sia uscito tu, pur leggendo e rileggendo tutto (come del resto hai sottolineato) magari ti sei perso nella puntualizzazione di errori altrui, che ti hanno fuorviato dal terreno di gioco.
      Ordunque non-avvocato nostro,
      il verbo, o pomo della discordia, che ti sei presuntuosamente auto-acclamato d’aver trovato, è del tutto acerbo e inopportunamente spiattellato senza neanche lasciarci il gusto di sapere chi sei.
      Il lettore snervato, nel quale tu, caratterizzando gli pseudo-lettori del blog, ti sei a tua volta identificato, non necessita delle tue giustificazioni, perchè, a quest punto, piuttosto che lettore snervato, lo chiamerei lettore superficiale, ma anche ignorante e malizioso, dato che, sviolinata da parte del giornalista o meno, si sta parlando di ragazzi dei quali è risaputa l’estraneità alla politica, almeno per quel che concerne le amicizie e le iniziative in gruppo come quattro pennellate in compagnia su una montagna, più volte scalata e più volte apprezzata.
      Presuntuoso ci sei fino all’eccesso, perchè, mio caro figlianesaro, non penso che tu possa appellare Foglianise come uno dei paesi più eruditi che conosci, dal momento che tali commenti (e non mi riferisco al tuo ridondante di citazioni e forzatamente appesantito da espressioni “alte”) ma non solo, fanno emergere il contrario.
      Spero per te che, con la tua abilità scribacchina, sia giornalista acclamato di riviste rinomate, piuttosto che (come io credo) personaggio frustrato e limitato a scrivere qui e, come dicevo, impossibilitato ad essere apprezzato da tanta bassezza intellettuale in un paese di alta, sola da te intravista, erudizione.
      Bene vixit qui bene latuit.
      a buon intenditor..

      Mi piace

  19. reductio ad absurdum, ti voglio fare i complimenti per aver centrato la questione, per le parole con cui hai espresso il tuo pensiero e infine per il nome che ti sei scelto.
    Ma allora abbiamo ancora qualche buon cervello a Foglianise? Questa è una bella notizia.
    Gabriè, tu che scrivi scrivi, leggi e impara per favore.

    Mi piace

  20. onde evitare, poco opportune correzioni, rettifico la prima riga: “di vederti arrovellare in qualche ragionamento assurdo”. mi si perdoni la fretta, ma vorace era la voglia di ribattere!

    Mi piace

  21. Sempre a te,
    si, proprio te, erroneo euclideo,
    temo tu non possa caratterizzare questi lettori insensati e privi di qualsiasi parvenza di senno, come “snervati” “scocciati” e poverini, che arrivano alla fine del tutto innervositi e quindi, secondo te, autorizzati a scrivere tali sconsiderati e balordi commenti.
    Come se vi fosse una giustificazione alle loro ingiurie, getti di fango e critiche che toccano delle persone un po’ troppo nel personale!
    Non credo che un lettore possa addossare sempre al giornalista il suo non capire o non cogliere la questione, o deviarla del tutto: il giornalista filtra, a suo modo e secondo il suo stile, delle informazioni. Sta al lettore intelligente e ponderato saperle leggere e prendere per quelle che sono. La sua conoscenza non può basarsi solo su ciò che legge in una articolo. Dunque puoi anche evitare di discolparli, dato che le colpe le han tutte e non son dovute proprio a nessuno, se non alla loro idiozia e scempiaggine, per evitar di dire altro.
    Inoltre, caro alveo, non mi pare affatto che egli abbia centrato la questione e mi sembra strano che tu, appoggiandolo, ti meravigli che vi siano ancora cervelli a Foglianise, quando il nostro euclideo da quattro soldi lo caratterizza addirittura come il paese più erudito. In tal modo, andate a cozzare, no?

    Mi piace

  22. Insidioso io adesso che dovrei fare?

    Dovrei spendere decine di parole per rispondere a tutte le tue provocazioni o dovrei limitarmi a concederti il diritto di critica?

    Non avendo alcuna voglia di fare polemica mi limiterò, come si conviene, a riconoscertelo concedendomi la sola citazione di William Hazlitt quando asserì che
    “il miglior modo di insultare qualcuno consiste nel non fare caso ai suoi insulti”

    …facendoti però presente che, dire:

    “si sta parlando di ragazzi dei quali è risaputa l’estraneità alla politica, almeno per quel che concerne le amicizie e le iniziative in gruppo come quattro pennellate in compagnia su una montagna, più volte scalata e più volte apprezzata”

    significa esattamente quello che ho affermato io, ovvero che il modo di scrivere del “buon Pastore” riesce a “fuorviare dal terreno di gioco” il lettore del blog irritandolo e facendogli commentare “il dito” piuttosto che “la luna”…

    Poi, sentirmi dare del “presuntuoso fino all’eccesso” per aver individuato in Foglianise (quindi in 3500 abitanti) uno dei paesi più eruditi è una bella contraddizione…
    lo sarei stato dando a me dell’erudito e a Foglianise dell’ignorante!
    Tuttavia, sulla tua falsariga, potrei dire lo stesso di te quando affermi che vengo “apprezzato da tanta bassezza intellettuale”… non è forse presunzione questa?

    Concludo, coerentemente con la filosofia dell’intervento, con un semplice saluto a tutti gli amici del blog!

    Mi piace

  23. Ma poi dice che i giovani se ne fottono di tutto e di tutti…che pensano solo a stare davanti al bar…ma per forza…OGNI QUALVOLTA DEI RAGAZZI FANNO QUALCOSA…si critica e basta…invece di dire…”bella iniziativa complimenti”…allora NON LAMENTATEVI SE LA GENTE SI STANCA E NON FA NIENTE…e poi ci accusate di strafottenza!!!grazie al cazzo!!!le iniziative sopratutto se partono dai giovani VANNO INCORAGGIATE E SOSTENUTE…!!!

    Mi piace

  24. invece di queste sterili polemiche su fatti inconsistenti vi invito tutti, senza eccezione alcuna, domenica prossima per andare a dar fuoco a sta cazzo di croce…ci vediamo li…sono quello dipinto di sangue di capra…

    Mi piace

  25. cari giovani di foglianise,io sono con voi,e ammiro il vostro impegno per il nostro paese,ma qui abbiamo capito che non è possibile far nulla senza che qualcuno senta il bisogno di dover criticare!!e allora vi dico una cosa:cercatevi altri posti dove liberare la vostra fantasia,la vostra voglia di fare;magari andate a Vitulano,lì i giovani hanno più libertà di fare,di organizzare,di stringersi insieme in tante organizzazioni,e hanno sempre l’appoggio di tutti,amministrazione e cittadini.Saranno pochi,saranno pur sempre di Vitulano,ce li troveremo sempre qui a Foglianise,ma almeno gioiscono per le loro iniziative,quello che noi purtroppo qui non possiamo mai fare,perchè dobbiamo prima ben guardarci dalle possibili reazioni,e poi difenderci dalle scontate reazioni,che ovviamente si identificano nelle critiche.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...