Atl. Foglianise: dall’inferno al paradiso in 6′. Carapella e Callone i salvatori

da Sannio Calcio.

CALVI – Un Atletico Foglianise in formato diesel fatica più del previsto per avere ragione su un volenteroso Calvi. I ragazzi di mister Pizzi sono protagonisti di una gara dal doppio volto: un primo tempo brutto e privo di personalità, contro una ripresa garibaldina e arrembante che frutta i tre punti a Calabrese D. e compagni.La partita comincia con il Calvi a trazione anteriore: dopo appena un minuto, Pisani A., da posizione ravvicinata, tenta il tiro sul primo palo, ma la palla è a lato.Sessanta secondi dopo, il numero dieci locale non perdona: l’ attaccante calcia al volo dalla trequarti, la palla si alza a campanile ed arriva in porta, con Frattasi immobile, forse sicuro del negativo esito della conclusione. Per sfortuna del portiere ospite non è così: la sfera si abbassa all’ ultimo momento e si perde alle sue spalle.Al 5’, padroni di casa vicini al raddoppio: uno due al limite dell’ area tra Pisani A. e De Gregorio, con quest’ ultimo che va al tiro, a lato non di molto.L’ undici di Casiello continua a mettere in apprensione gli avversari: è l’ 8’, quando un destro da fuori di Guarino colpisce in pieno il palo alla sinistra di Frattasi.
L’ Atletico Foglianise è disorientato e tenta una confusa reazione, affidandosi più ai singoli che non al gioco collettivo. Al 14’, i rosanero si affacciano per la prima volta nella metà campo avversaria: Pastore lancia dalla propria trequarti, Motisi elude l’ intervento di Marino e si presenta in area. L’ attaccante calcia di prima intenzione, ma non trova lo specchio della porta.
Al 24’ è Maioli a provarci: corner dalla sinistra battuto da Motisi, il numero tre stacca di testa, ma il pallone è oltre la trasversale. Dieci minuti più avanti, l’ Atletico Foglianise si rende pericoloso nuovamente da calcio d’ angolo: cross dalla sinistra di Motisi, Vece esce a vuoto, ma nessun calciatore ospite si fa trovare pronto per la deviazione sotto porta, con la difesa di casa che può spazzare in corner. Sul conseguente angolo è Marcarelli a svettare di testa, ma la sfera è sempre alta per impensierire il piplet locale.
Proprio quando l’ Atletico sembrava stia per destarsi, il Calvi cala il colpo del 2 a 0: Colarusso calcia lungo una punizione a ridosso della linea mediana, la palla arriva nei pressi di Frattasi, il quale, nel tentativo di rinviare di prima intenzione, liscia la sfera, con Pisani A. che non ha nessuna difficoltà a realizzare, a porta sguarnita, la rete del raddoppio.
Neppure il tempo per godersi il doppio vantaggio, che bomber Motisi accorcia le distanze per gli ospiti: 37’, Pastore serve in profondità il numero dieci, il quale appena entrato in area di rigore lascia partire un gran sinistro, che non lascia scampo a Vece.
Durante l’ intervallo, mister Pizzi prevede ai suoi il risultato finale di 4 a 2. Dopo la previsione, il “mago” Pizzi pesca dal cilindro anche i due cambi che riscriveranno la storia della partita: Carapella e Callone al posto di Limata e Boscaino.
All’ 53’, il neo entrato Carapella pesca in profondità Callone, questi calcia al volo di sinistro, ma Vece si oppone e respinge in tuffo. Due minuti più tardi è ancora Carapella ad inventare: lancio lungo di quest’ ultimo, Motisi se ne va in profondità e, a tu per tu con l’ estremo difensore avversario, cerca il pallonetto, che si spegne di un soffio alto.
Al 61’, Lomaglio cerca di impensierire Frattasi con un tiro da fuori, ma la conclusione è debole e centrale.
L’ Atletico Foglianise spinge sull’ acceleratore e sfiora il pari al 66’: cross dalla trequarti sinistra di Maioli, Motisi si avvita di testa e indirizza la palla sul secondo palo, ma Vece tocca quanto basta per mettere in corner. Al 69’, lo stesso Motisi si veste da assist-man e crossa al centro dalla destra, Carapella va di testa, ma la palla è di poco alta.
Il forcing ospite viene premiato al 77’, quando Carapella, a ridosso dei sedici metri, serve in area Callone, questi stoppa, uccella Pisani N. e con il sinistro insacca sul palo più lontano: 2 a 2. Neppure il tempo di festeggiare che al 79’ la premiata ditta Carapella – Callone mette la griffe anche sul sorpasso ospite. Carapella, da posizione centrale, con un’ apertura illuminante, pesca Callone tutto solo a sinistra: l’ attaccante avanza, entra in area e con il sinistro la mette ancora sul secondo palo per il gol del 2 a 3.
Trascorrono ancora due minuti e la profezia di Pizzi diventa realtà: punizione dal limite, Carapella alla battuta, esecuzione magistrale con la palla che si va ad insaccare all’ incrocio dei pali.
Bastano appena sei minuti all’ Atletico Foglianise per passare dall’ inferno di una sconfitta al paradiso della sesta vittoria di fila.

CALVI: Vece, Mirra ( nell’ intervallo Pisani N. ), De Gregorio (68’ Vernacchio), Casiello G. ( V. K. ), Marino, Colarusso ( K. ), Nardone ( Quadraro ), Guarino ( 70’ Casiello M. ), Ciccarelli, Pisani A., Lomaglio. Allenatore: Casiello Marco.

ATLETICO FOGLIANISE: Frattasi, Marcarelli, Maioli, Calabrese C. ( V. K. ), Calabrese D. ( K. ), Russo ( 69’ Rivellini ), Forni, Pastore, Boscaino ( 51’ Carapella ), Motisi, Limata ( 51’ Callone ). A disposizone: Pizzi. Allenatore: Pizzi Diego.

ARBITRO: D’ Andrea di Benevento

RISULTATO: 2 – 4

RETI: 2’ e 35’ Pisani A. ( C. ), 37’ Motisi ( A. F. ), 77’ e 79’ Callone ( A. F. ), 81’ Carapella ( A. F. )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...