Piazza S. Anna, due mesi per la percezione visiva dello spazio storico urbano

di Gabriele Pastore

per Il Sannio Quotidiano.

Piazza Sant’Anna si rifà il look. C’erano diversi foglianesari ad assistere ieri mattina allo smantellamento del muretto di piazza Sant’Anna. Luogo storico della comunità all’ombra di secolari platani, affollatissimo nelle sere di festa, sarà interessato per un intenso bimestre da lavori di risistemazione. Un progetto che intende ridisegnare la piazza, ridefinendone i bordi, secondo quanto già annunciato dall’eletto sindaco nella cerimonia d’insediamento. Già in quella sede il primo cittadino volle porre l’accento sull’importanza che l’intervento poteva rivestire per il paese cogliendo altresì l’occasione per scusarsi degli eventuali disagi connessi alla realizzazione dell’opera da ultimare entro la fine del mese di luglio. Due mesi d’intenso lavoro per non intralciare lo svolgimento della tradizionale Festa del Grano e la regolare ripresa delle attività scolastiche di settembre. «Il progetto – anticipava Giovanni Mastrocinque al nostro giornale nel mese di gennaio – nasce da una volontà di integrare e vincolare la nuova piazza all’architettura che la contiene. Creare un dialogo tra il contenitore ed il contenuto nell’intenzione di rendere lo spazio un unico insieme. La proposta vuole quindi recuperare l’asse prospettico urbano di via Roma e collegare così piazza Sant’Anna a piazza Santa Maria: avere una percezione visiva e vivibile dello spazio storico urbano».

Annunci

2 thoughts on “Piazza S. Anna, due mesi per la percezione visiva dello spazio storico urbano

  1. “…volontà di integrare e vincolare la nuova piazza all’architettura che la contiene. Creare un dialogo tra il contenitore ed il contenuto nell’intenzione di rendere lo spazio un unico insieme. La proposta vuole quindi recuperare l’asse prospettico urbano di via Roma e collegare così piazza Sant’Anna a piazza Santa Maria: avere una percezione visiva e vivibile dello spazio storico urbano…”

    Garbiè non è per criticare sempre, ma…queste belle parole, almeno stavolta, ce le potevi risparmiare, tanto non vogliono dire nulla. Detto ciò, spero che ne venga fuori un bel lavoro: il muretto della piazza è legato a tanti ricordi, ma credo che nessuno abbia da obiettare sul fatto che lo si possa definire brutto.

    Mi piace

  2. Un ottimo lavoro svolto dall’amico Stefano Vetrone…..e’ un peccato leggere poi sui tabelloni dei lavori, il nome di chi ha posto solo una firma e sicuramente prendersi i meriti…..una donna insignificante, non ha mai fatto del bene al paese, criticata dalla maggior parte della popolazione, una donna al posto sbagliato….Ritirati Sig.ra Architetto (anrchitetto x modo di dire)….non servi a niente in questo paese!!!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...