Comunità Montane, “vanno rivisitate le funzioni”

da NTR24.

È stato molto partecipato l’incontro sul tema “Il ruolo delle comunità montane nel processo di decentramento delle funzioni amministrative in Regione Campania” tenutosi presso l’aula consiliare del Comune di Cusano Mutri (Benevento), dove sono intervenuti numerosi dirigenti e amministratori locali del Sannio per ascoltare le parole dell’assessore regionale agli Enti Locali, Pasquale Sommese, del Consigliere regionale dell’UDC, Pietro Foglia, del segretario provinciale, Gennaro Santamaria, e dei presidenti delle Comunità Montane della provincia di Benevento, Zaccaria Spina (Fortore), Libero Sarchioto (Taburno) e del vicepresidente Innocenzo Pugliese (Titerno-Alto Tammaro).
“Il compito di ricostruire il percorso seguito dal governo regionale in carica sulla questione delle Comunità Montane – si legge nella nota a commento della circostanza – è stato affidato al Consigliere regionale dell’UDC, Pietro Foglia: “All’epoca dell’avvio della nuova legislatura, le Comunità Montane erano già state soppresse, con l’affidamento alle Regioni di decidere e legiferare sul loro destino. È stato soltanto grazie all’azione determinata, costante e caparbia dell’UDC che si è giunti ai recenti risvolti positivi. C’è da dire, però, che nell’immaginario collettivo il ruolo di tali enti non è visto con simpatia. Forse perché mentre le montagne franavano, essi si accreditavano più come luoghi di consenso elettorale che come strumenti per la difesa del territorio. Oggi si pone il problema di assicurarne la sopravvivenza, ma di rivisitarne le funzioni a vantaggio dell’ambiente e dai cittadini delle aree interne della Campania. Le iniziative attuate finora – ha proseguito l’on. Foglia – sono state intraprese, grazie all’impegno dell’UDC – per garantire il mantenimento dei livelli occupazionali. Tuttavia, si tratta di interventi tampone. Mi trovo costretto a rilevare che mentre in Consiglio regionale si procede molto celermente sulla questione degli impianti di depurazione delle coste, poco spazio e poco interesse viene riservato alle aree interne.
È arrivato il tempo di legiferare sulla materia – ha concluso l’on. Foglia – per stabilire se le Comunità Montane devono sopravvivere e in che modo”.
Di pregiudizio nei confronti di questi enti ha parlato anche l’assessore regionale, Pasquale Sommese: “Le Comunità Montane sono spesso ritenute superflue, a volte inutili, senza alcun requisito di strumento operativo. Quella dell’UDC sull’argomento è una battaglia sostenibile ma solo in previsione di un affidamento di compiti precisi alle Comunità Montane. A tal fine, istituiremo un Consiglio delle Autonomie locali, una sorta di seconda Camera regionale composta dai rappresentanti di tutti gli enti locali, dei piccoli e grandi Comuni della nostra Regione”.
“Compito di un Partito – ha commentato il segretario provinciale dell’UDC, Gennaro Santamaria – è di affrontare i temi concreti del territorio, cercando di individuare risposte possibili ai problemi reali. È interesse primario dell’UDC valorizzare gli enti locali nel processo di decentramento delle funzioni del Parlamento regionale”.

Annunci

3 thoughts on “Comunità Montane, “vanno rivisitate le funzioni”

  1. Tutti a casa per favore, trovatevi un lavoro onesto se siete capaci altrimenti fate i bagagli come tanti altri e andate…
    Voi siete i peggiori parassiti, succhiate soldi e li trasformate in monnezza, come si può ammirare facilmente facendo un piccolo giro sulle nostre montagne.
    Speriamo che l’Europa chiuda presto i rubinetti, così dopo ci facciamo quattro risate sulle vostre capacità imprenditoriali e umane.
    Addio sanguisughe, a mai più rivederci

    Mi piace

    • mi pare che non manchi nulla… ah no, forse bisogna aggiungere che le “opere” realizzate con i soldi che si sono salvati hanno fatto più danni che altro…

      Mi piace

  2. ho sentito due coglioni che parlavano di parassiti gli uomini delle comunità montane, non è che i parassiti siete voi siete voi quel tipo di razza umana ,che sporca le nostre montagne che butta i sacchetti di plastica sulle nostre montagne,chiamarvi coglioni e troppo,anche i coglioni producono, voi non fate un c….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...