Sì al Polo… passando attraverso l’omnicomprensivo

di Gabriele Pastore

per Il Sannio Quotidiano.

Polo scolastico della Valle Vitulanese senza Foglianise? È il quesito che molti si sono posti in merito alla questione “razionalizzazione scolastica” che sta tenendo banco in queste ultime settimane dopo la proposta sposata dal sindaco di Vitulano Mario Scarinzi di dar vita al Polo della Valle Vitulanese con Vitulano, Campoli, Cautano e Tocco Caudio classificate come zone di montagna per le quali il tetto minimo di alunni scenderebbe, come da normativa a 500 unità. Per questo abbiamo colto l’occasione per avvicinare il dirigente scolastico di Foglianise Giovanna Pedicini per un suo commento alla proposta. “Certamente – dichiara la Pedicini – se parliamo di identità territoriale la Valle Vitulanese non può con il polo ‘Valle Vitulanese’ non comprendere Foglianise. Ma se teniamo presenti le indicazioni degli organismi regionali e provinciali e le esigenze di creare equilibri territoriali capaci di garantire sia una gestione razionale del servizio sia per permettere l’esistenza di più poli scolastici bisognerebbe percorrere anche altre strade. Ci potrebbe essere quindi la possibilità di creare un altro polo a Foglianise ridando vita alla proposta già avanzata lo scorso anno e bloccata per opposizioni sindacali e di categoria per la costituzione di un istituto omnicomprensivo che inglobi cioè il locale istituto comprensivo ed il liceo scientifico Virgilio di Foglianise”. “Questa proposta – aggiunge – oggi è certamente più percorribile anche perché già accettata in altre realtà campane come quella di Salerno. Ma anche così i conti non tornano perché non essendo Foglianise zona montana dovrebbe raggiungere quota 700 alunni secondo le indicazioni regionali. Bisognerebbe quindi proporre e portare altre adesioni al polo”. Infatti tali disposizioni sono emerse nel corso dell’incontro convocato lo scorso mercoledì a Benevento dal dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Angelo Francesco Marcucci e dall’assessore provinciale alle Politiche Formative Annachiara Palmieri al quale ha partecipato anche il sindaco di Foglianise Giovanni Mastrocinque e le altre fasce tricolori della provincia. È stato un atto preliminare con il quale sono stati invitati sindaci e dirigenti scolastici a formulare proposte e indirizzi a partire da chi vive ed opera nelle diverse aree della provincia. Per questo, da noi chiamato in causa, Giovanni Mastrocinque si è mostrato consapevole della responsabilità che lo ha investito e ha promesso di attivarsi nel sentire i pareri degli amministratori dei comuni viciniori e degli organismi del territorio. Come da crono programma stabilito toccherà dapprima alle dirigenze presentare entro il 10 ottobre le proprie osservazione e dieci giorni dopo ai comuni. Certamente creare equilibri che rispettino la qualità del servizio, la questione occupazionale e le esigenze strettamente logistiche non è cosa facile. Nella Valle Vitulanese ci si augura comunque che gli amministratori, al di là delle questioni localistiche siano capaci di lavorare insieme per l’interesse di tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...