Montesarchio: Carabinieri in azione. Rinvenute armi e droga

da Il Quaderno.

Prosegue l’azione di prevenzione e contrasto dei reati predatori condotta dai militari della Compagnia Carabinieri di Montesarchio: gli uomini della Benemerita, infatti, hanno espletato un ennesimo servizio straordinario di controllo del territorio, conclusosi nella tarda mattinata, con esito positivo. Le pattuglie delle dipendenti Aliquote Operativa e Radiomobile hanno effettuato diversi controlli a cittadini, residenti e non, riscontrando violazioni al Codice della Strada ed alla disciplina in materia di stupefacenti. Non di meno per ciò che concerne le perquisizioni finalizzate al recupero di armi e/o munizioni, considerato che i recenti rinvenimenti di pistole e fucili alterati e con contrassegni identificativi contraffatti inducono i militari ad intensificare i controlli e contrastare la delinquenza locale. Dall’operazione sono state recuperate una pistola a tamburo calibro 38, marca TAURUS, con matricola abrasa, completa di 6 colpi, occultata in un involucro di plastica, rinvenuta e sequestrata in una località boschiva, in territorio demaniale del comune di Montesarchio, verosimilmente appartenente alla stessa partita delle armi rinvenute lo scorso 12 ottobre nella medesima zona e, ancor più probabilmente, nelle immediate disponibilità di pregiudicati del posto; una giovane ventiquattrenne, residente a Foglianise, deferita in stato di libertà per essere stata controllata al volante della propria auto e sprovvista di patente di guida, non avendola mai conseguita; lo stesso veicolo, risultando privo di copertura assicurativa, veniva sottoposto a sequestro; infine due quarantenni casertani, un ventitreenne residente a Moiano, un trentaduenne residente ad Andria ed un beneventano di ventotto anni, controllati a bordo di autoveicoli in transito e segnalati alla Prefettura per essere stati trovati in possesso di stupefacente per uso personale, del tipo haschish e marjiuana. Nelle stesse ore, i colleghi della Stazione Carabinieri di Airola hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Benevento lo scorso 18 ottobre ai danni di G. M., pregiudicato quarantottenne, residente a Napoli e riconosciuto responsabile del reato di furto. Il fatto è stato commesso nell’aprile del 2009, a Moiano, di notte all’interno del bar ‘New Haven’: le indagini dei Carabinieri hanno consentito di identificare il soggetto che, nella circostanza, era riuscito a prelevare la somma di 1.300 euro da una slot-machine, dopo essersi introdotto furtivamente all’interno del bar, in orario di chiusura. L’uomo, condannato alla pena della reclusione di due anni ed alla pena pecuniaria di 600 euro, è stato rintracciato, presso la sua abitazione, nel capoluogo partenopeo e tradotto nel carcere di Poggioreale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...