Il Pd ed i dubbi sulla gestione del servizio idrico a Foglianise

da NTR24.

Forse non tutti i cittadini di Foglianise sono a conoscenza che dall’1 gennaio la gestione del servizio idrico integrato è passata di fatto al consorzio Cabib che tramite una convenzione col comune si è impegnato a fornire tale servizio comprendente anche la gestione degli impianti a fronte di tariffe che in sede di prima applicazione resteranno invariate rispetto a quelle vigenti al 31 dicembre. Tariffe per noi già molto alte rispetto a quanto pagato in altri comuni vicini e che comunque sono destinate ad aumentare, in particolare per coloro che pur collegati alla rete fognaria non usufruiscono del servizio di depurazione”: è quanto scrive in una nota il locale circolod el Partito Democratico.
“Il metodo di affidamento del servizio al Cabib in assenza di vera e propria gara e in regime di monopolio adottato da questa amministrazione è di dubbia legittimità. La convenzione stipulata è molto vantaggiosa per il consorzio al quale non è stato neanche richiesto un piano d’investimenti, legato all’efficienza degli impianti esistenti – al fine di eliminare in parte le enormi perdite dell’acquedotto – ed alla realizzazione di nuovi impianti specifici occorrenti ed indispensabili a riportare entro limiti di durezza accettabile l’acqua da immettere nella rete. Eccessiva durezza che favorisce la formazione di calcare generatore di guasti agli elettrodomestici ed impianti le cui riparazioni comportano un ulteriore aggravio economico per le famiglie. Certamente tale convenzione non soddisfa quei criteri di efficienza, efficacia ed economicità, previsti dalla normativa vigente (legge Galli). Vogliamo far presente ai cittadini che tra tutti i paesi della valle che usufruiscono dello stesso servizio siamo gli unici a cui non sono state fissate. Noi siamo convinti che questa Amministrazione non stia facendo gli interessi generali, ma solo e soltanto interessi di parte”.
“Le premesse ci sono tutte! – prosegue la nota – Basta soffermarsi e leggere contestualmente l’Art.17 della Convenzione: ‘Il Cabib ed il Comune di Foglianise si impegnano, in virtù ed a seguito della sottoscrizione della presente convenzione, al rispetto ed alla tutela delle professionalità tecniche ed amministrative impiegate direttamente dal Comune e necessarie al corretto funzionamento del servizio idrico integrato nella sua interezza’ e la Determina n. 271 del 27/12/2011 da parte del settore Tecnico che richiede n.3 ‘addetti al servizio idrico integrato’, categoria A, alla Società Gi. Group spa filiale di Benevento per immaginare che tali addetti, ne siamo certi, tra qualche giorno entreranno nell’organico del Consorzio a cui è stato affidato il servizio.
Tutto questo in spregio ai più elementari e sacrosanti principi di equità e trasparenza. Il tema lavoro ed il problema disoccupazione sono questioni molto serie da affrontare in modo organico con criteri di selezione veri , evitando inutili artifizi elusivi posti in essere dall’Amministrazione in modo sistematico favorendo l’appartenenza politica e non già il merito e la competenza”.

Volantino originale PD

Annunci

9 thoughts on “Il Pd ed i dubbi sulla gestione del servizio idrico a Foglianise

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...