Prof contestato da genitori e sindaco. Solo nove iscritti al liceo scientifico

di Domenico Zampelli

per Il Mattino.

BENEVENTO – Liceo scientifico di Foglianise, il rischio di una chiusura diventa sempre più incombente, ed a questo punto potrebbero arrivare anche gli ispettori del Ministero. Sono state solo nove le iscrizioni alla classe prima per l’anno scolastico 2012/2013, ultimo anello di una spirale negativa che partendo dall’accusa di incompatibilità ambientale nei confronti di Antonio Scarinzi, docente di matematica dell’istituto, arriva a richieste di nulla osta provenienti dalle altre classi e raccolte di firme, con rapporti tesi anche fra genitori e dirigente scolastico.
Sembrano lontane anni luce le celebrazioni per i 40 anni di vita, che risalgono solo a due anni fa, con tanto di volume celebrativo, concerto in piazza, rappresentazione teatrale. La realtà odierna parla di un crescente malcontento e di una tensione che la vivacità didattica ed iniziative di successo come il premio Cotroneo non riescono più a mascherare.
A dir poco preoccupante il tono dello scontro fra Scarinzi e gli alunni, che impediscono al docente di partecipare alla loro assemblea e si rifiutano di entrare in classe durante la lezione di matematica. Su tutto questo si inseriscono ora anche le Amministrazioni comunali. Quella di Vitulano ha adottato una delibera nella quale auspicava una soluzione capace di salvare le sorti del Liceo, mentre è di ieri una nota diramata dal sindaco Giovanni Mastrocinque, che ha reso noto di avere richiesto una visita ispettiva al ministro Profumo.
Il primo cittadino è fortemente preoccupato per gli effetti legati alla carenza di iscrizioni, che nella giornata di ieri ha raggiunto una quasi matematica certezza attesa la scadenza dei termini, con le decine di nulla osta formalizzati o annunciati che comporteranno ripercussioni anche sul corpo docente, destinato ad assottigliarsi in presenza di una sola sezione o addirittura nell’impossibilità di formare la classe prima. Mastrocinque ha pertanto inteso sensibilizzare e coinvolgere della questione il presidente della Provincia Aniello Cimitile, ed i dirigenti dell’Ufficio Scolastico Regionale e di quello Provinciale, Bouchè e Marcucci.
Il sindaco, dopo un veloce excursus della vicenda che ha portato alla conclamata incompatibilità del docente, chiede «di intervenire nel più breve tempo possibile per evitare la chiusura di un’importante risorsa per la comunità di Foglianise e per l’intero comprensorio vitulanese, con una visita ispettiva che verifichi l’idoneità del docente in mancanza di una sua richiesta di trasferimento». «È necessario – commenta Mastrocinque – difendere un bene comune, che vanta una quarantennale storia di eccellenza, fucina di professionisti impiegati nei più disparati settori della società, con la messa in opera di azioni ispettive e provvedimenti tali da rassicurare la popolazione sulla qualità della formazione. Non intendiamo rassegnarci – conclude il primo cittadino – a questa lenta ed evitabile fine del Liceo Scientifico di Foglianise».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...